14 febbraio 2012

Io amo (l'Apple Store).

A chi di voi ha affermato, spergiurato, millantato, banfato e quant'altro di avere un iphone/ipod/ipad o simili aggeggi di imprescindibile (?) e amena (!!) virtù vi avviso che le FilAppstrocche sono su iStore!
Trovate qui la versione lite, e qui quella completa.
Adesso non cominciate a fare i braccini corti e a lanciarvi su quella aggratis però eh ;D!!!
Scherzo.
Ma anche no.
Insomma vedete un po' voi ma io qua, da dietro lo schermo, c'ho gli occhietti da bassethaund con lacrimuccia laterale e un residuo di dignità che scodinzola, fate vobis.

Per quelli che fossero arrivati qui da poco e si stessero chiedendo:

- se le FilAppstrocche siano filanti, appetitose ricette pugliesi a base di troccoli.
La risposta è no: come spiegavo qui trattasi di una piccola e succulenta raccolta di filastrocche inedite, in quanto scritte da me medesima. Insieme a quei pazzi scatenati quella brava gente con cui lavoro abbiamo deciso di farne un'app per smartphone. Perchè in fondo, ci crediamo moltissimo.

- se mi venisse la lussuriosa idea di leggermele le trovo in libreria? dal porcaro? a teletubbilandia?
La risposta è no: sono app, ovvero applicazioni ludico-ricreative con cui sollazzarsi tramite smartphone o tablet, insomma per lo più coi telefonini di nuova generazione che fanno tutto, dal massaggio bioayurvedico per il cane alla prenotazione della visita di controllo alla gotta di tua nonna.
Ricapitolando: se avete un iphone/ipod/ipad e nulla di male contro Cupertino le trovate qui.
Se invece siete un po' più in bolletta e/o per qualche motivo vi sta sulle balle il clima di Cupertino allora le trovate qui.
In ogni caso io ci tengo tanto, ma proprio tanto.
Se poi voleste anche darmi qualche opinione, fare una piccola recensione (questa con mia immensa gratitudine a vita), congratularvi, inviarmi rose rosse o un modulo per l'assistenza sociale, fatelo. Scrivetemi una mail, scrivetemi un post, commentate: scherzi a parte, ci sarebbero davvero utili un po' di feedback ;).
Al momento i download sono molto buoni, ma pochi ci scrivono per qualche commento: date il buon esempio, oggi è la festa dell'Ammmorrre e gli uccelletti fischiettano. Come dite? Ah non fischiettano, s'ammazzano sul terreno gelato e fa un freddo cane? ragione in più, dico io, per stare caldi caldi davanti al computer e farmi sapere che ne pensate di questo mio secondo parto =).

p.s. oggi è s. Valentino e vabbhè tutti partiranno con utilissime ricette al cioccolato e segnalazioni last minute di capi osè per la serata più sheccschi dell'anno.
Io invece vi lascio con una chicca da Ponte dei Sospiri: Susibita e Papone si conobbero all'età di 8 anni, epoca in cui lei atterrò per la prima volta in una classe di marmocchi sbiaditi con i banchi ordinati e  i grembiulini monocolore (neri, gosh. Neri!!!).
Lui la squadrò di sottecchi coi suoi occhietti aguzzi e non disse nulla, ma lei anni dopo venne a sapere che lui c'aveva sto dubbio amletico di chiederle: "Com'è che vieni dall'Africa e non hai la pelle nera?".
Al che lei ringraziò sommessamente il Santo Protettore del Primo Appuntamento che vede più in là di tutti perchè altrimenti, quel giorno di fine Febbraio di mooolti anni dopo, mica si sarebbe lasciata baciare.



11 commenti:

El_Gae ha detto...

Per scaricarle devo fare due cose: rubare l'Ipad a mio padre, imparare ad usarlo. Ma poi contaci che feedbecco.
Ma tu vieni dall'Africa? Wow... Da dove?

Robin ha detto...

Purtroppo temo di essere la follower meno tecnologica che ti potesse capitare ^^' Anche se non posso scaricare l'app ti faccio comunque tanti complimenti!!
P.S. Ma quando si saprà se il nuovo magù è un bimbo o una bimba? :))

El_Gae ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
SuSter ha detto...

Uguale come sopra: non possiedo niente che cominci per quella vocale, a parte (e non sono nemmeno tanto sicura) un imbuto...
Be', ma scusa, non si possono scaricare anche su un pc profano? Boh!
Che tenera la storia del vostro primo incontro! Ma non mi dirai mica che sei nata e cresciuta in Libia? (ricordo il post sull'areoporto di Tripoli...)

SuSter ha detto...

PS.
Come hai fatto a tenerti la versione vecchia di blogger, senza quel fastidioso tasto "rispondi" sotto ogni commento?

Lex ha detto...

Scaricata la versione Lite (è l'iCoso aziendale). Molto simpatica, e valeva la pena anche solo per ascoltare la tua voce narrante.

Mamma Vintage ha detto...

Ciao, scusa il ritardo ma finalmente ce l'ho fatta a venirti a trovare sul tuo blog. Molto carino. Però ci sono rimasta male perchè io l'app non la posso scaricare in quanto non I-phone dotata. Io ho una versione tutta mia della filastrocche classiche e a breve farò un post. (quando ho tempo) ciao a presto.

Susibita ha detto...

ElGae: ma ricordo io male o a Natale ti hanno regalato uno smartphone? perchè se hai un android puoi scaricarla dall'android market seguendo il link che ho lasciato nel post. Altrimenti usa pure l'ipad del nonno, l'app è stata ottimizzata anche per quello =)!

Robin: grazie comunque per il sostegno. Per le novità sul quello che conduce la vita da pesce nella mia pancia a brevissimo!!

Suster: dunque, concepita in Libia e cresciuta tra Egitto, Congo, infine tornata alle sponde del lago materno laddove, per l'appunto, conobbi il Papone. Che forse avrebbe preferito una piccola Naomi Campbell, ma dev'essere che non era il suo giorno fortunato e tant'è.
Versione vecchia di blogger? hem, non ne ho idea. Mi sono tenuta quella che avevo e non ho notato forzature per nuovi layout.

Lex: bene. Ora hai anche un'arma in più per prendermi per il culo. Fantastico.

mammavintage: benvenuta =). Allora a presto con la tua versione vintage delle filastrocche classiche! Comunque, come dicevo a ElGae, va bene pure se hai un telelfonino con sistea android, le app le puoi scaricare comunque ;D.

laChiari ha detto...

Evvai! Scaricata!!! <3

Susibita ha detto...

Chiara: hei allora aspetto di sapere che ne pensi =)!

Giulia ha detto...

Susi, ieri ho letto questo sul Corriere: http://www.corriere.it/cultura/12_febbraio_19/e-magazine-per-bambini_46196f50-5afd-11e1-af48-fbc2e490f6c3.shtml
Ti ho pensata, giuro!
Sei mitica!