12 dicembre 2012

Inette, a me.

Se fate il sentierino del presepe con la sabbietta del gatto. Se l'unica cosa fatta a mano che potreste vendere su etsy è vostro figlio. Se spacciate i pandistelle della pam come vostra creazione alla festa di natale dell'asilo, questo post è per voi. Per me, per voi. Per tutte noi sostanzialmente inette.
Fondalmentalmente i blog si dividono in due categorie: quelli utili e quelli inutili.
Questo difficile mondo è costellato di gente che mette in vendita i lavori a uncinetto su etsy, produce etichette di natale/pasqua/yom kippur in illustrator, kit completi per compleanni a tema Peppa Pig,  , crea ricette, video-posta ricette, rielabora e linka ricette, fotografa ricette, perdendoci -credo- una mole disumana di tempo (ma non importa perchè poi le rendono pure risorse gratuite, mica so' braccine come me, queste).
E non tutte -attenzione- vengono pagate per farlo.
E' che sono brave, dai. Loro producono, fanno. Condividono. Sono utili.
Tuttavia io le odio.
Sotto Natale anche di più, le eliminerei dalla blogosfera.
Potrei fare del buonismo e dire che in realtà è una sana invidia, un'invidia "buona".
Falso: l'invidia buona non esiste. O è cattiva, oppure non è invidia.
La mia infatti è cattivissima, tipo che se becco ancora un altro post in cui alle altre riescono 'sti minchia di biscottini da appendere sugli alberi lo gonfio di spam. Così, per pure invidia.
Perchè io lo so che appartengo alla seconda categoria degli inutili, e ci ho pure provato a fare quella che aveva anche lei qualcosa di intelligente e ben fatto da condividere, ma non so come mai mi va sempre tutto in vacca.
E' per questo che sono invidiosa cattiva.
Ma dov'è la gente normale? dove? dove sono quelle -pigre, inette, apatiche- che alla sera si svaccano sul divano e pensano "adesso scrivo un post intelligente", poi vedono che c'è Modern Family e -trac- biscottini fottuti.
Dove sono le accidiose? Dove, quelle senza speranza?
Perchè nelle loro foto le ambientazioni sono sempre a sfondo bianco candido tipo  copertina di AD? Perchè i loro figli stanno al tavolo e confezionano biscotti ingrembiulati? sì ok, si sporchicchiano, li vedi che hanno i baffi di cioccolata, le manine paffutelle inzaccherate ma -oh- sono bimbi, sono teneri. Sono paffutelli.
Ce ne fosse uno che mescola i gusci delle uova nell'impasto, rovescia la bottiglia dell'olio sul gatto, mangia il bicarbonato direttamente dalla scatola credendolo zucchero e poi lo sputa sulla teglia calda.
Dove sono i bambini come il mio? dove sono le madri che si dimenticano di togliere dalla sua portata il burro fuso, i coltelli e quell'imbecille dell'Arturazzo? Dove sono quelle che al laboratorio genitori di Natale hanno chiesto la colla a caldo per aggiustare la suola della scarpa che le si era staccata?
Io non è che non ci provo, capite? E' che finisco sempre in vacca, non so perchè.

1. Ci ho provato a carnevale ed è finita così.
2. Ci ho provato a Natale dell'anno scorso, che al nido ci hanno fatto confezionare a mano dei dei pupazzi da cucire, infatti Susibita si voleva sparare. Poi ha scelto come figura il riccio e s'è fatta aiutare da una mamma che aveva portato la macchina da cucire e LA SAPEVA USARE (stima e ammirazione sconfinata di Susibita che fino a quel momento pirlava in giro per la stanza nullafacente).
Dopo che aveva attaccato tuti i bottoni storti sui pupazzi degli altri,  alla domanda 'bene, adesso che volete che faccio?' la risposta fu la stessa di quando aveva 5 anni: 'cara, tu stai buonina lì e non muoverti'.  Al che lei annoiandosi era partita con battute di dubbio gusto sui ricci.
Infatti poi -soddisfatta del risultato altrui- l'aveva pure fotografato, eh.
Così:


3.  Mò la mia amica F. mi ha regalato un set per 'sti cazzi di biscotti.  Perchè lei è un'ottimista, lei ha fiducia in me, perchè lei pensa che io ce la possa fare.
I primi li ho bruciati, perchè nessuno ti spiega che il biscotto è infido, il biscotto se ti volti per mezzo minuto grema. Al biscotto gli devi stare incollata come una cozza perchè anche se punti il tempo in forno è matematico che tuo figlio ti annunci che ha fatto la cacca motto motto puzzoente e tu pensi che tanto il forno si spegne da solo, al massimo biscottano un po' sopra. Invece torni e hanno il colore di Balotelli, 'sti luridi.
I secondi li ho tampinati e sono venuti. Li ho legati col nastrino rosso e oro in dotazione nella confezione. Li ho appesi sull'albero. Ho messo a letto Magù. Mi sono abbioccata con la bolla al naso nel letto di Magù. Mi sono svegliata e ho trovato i nastrini intonsi.
I biscotti se li era magnati quella zoccola del cane.


Ora lo so che qualcuna di queste buone brave e abili blogger passa pure di qui ogni tanto e io generalmente le stimo, davvero.
Ma sostanzialmente in 'sto periodo -cercate di capirmi- mi state un po' sui maroni.

25 commenti:

raffaella ha detto...

Io nell'ordine ieri ho: rotto un vaso passando nel corridoio, rotto un bichhiere ed il manico dell'attrezzo della macchinetta per il caffè che ricomprarlo costa solo 40 euro. Bruciato la suddetta macchinetta del caffè, rischiato il divorzio, preparato la besciamella senza burro ( so un cavolo che ci vuole il burro). Invidiato chi sa fare i ginger bread da mettere sull'albero e comprato fantastici bucanevaìe che con fiocchetto rosso stanno proprio bene.
P.S. Non so se le mamme-blogger super fanno schiantare dalle risate come te. Io manco quello, a volte!
Raffaella

Tessy ha detto...

Io sopravvivo nella blogsfera solo perchè esiste Susibita, sapevatelo.
Per fortuna che le hai dette tu, tutte quelle cose.
Perchè sennò poi quella cattiva sono sempre io ...
Comunque le super mamme blog non esistono.
E se esistono, sono brave eh, bravissime ... ma alla fine, si strozzassero con la colla a caldo pure loro.

Tessy ha detto...

@Raffaella, ti adoro !!

Robin ha detto...

Mi sento molto te, solo che sono meno divertente ;) Per questo Natale avevo pensato di pubblicare un tutorial ma il risultato è stato così deludente che ho rinunciato subito... Però vedo neklle statistiche che qualcuno viene ancora a vedere le idee regalo dell'anno scorso (forse proprio perchè erano a prova di imbranata!)

Susibita ha detto...

Raffa: i bcaneve! Tu sei uno stramaledetto genio, ragazza.

Tessy: anche seconod me non esistono. Tipo hanno un ghost-cuoco alle spalle, un ghost writer, un ghost-produci-biglietti natalizi. ma la verità è che sono inette come me. BBBwwwahhahah.

Robin: mi hai incuriosita e ho cercato sotto il tag "natale".Ma davvero l'anno scorso vi siete scofanati tutto quel ben di dio??? dove hai detto che abiti?

Velma ha detto...

da pigra, apatica e inetta che sono, non posso fare altro che adorarti!

gemini ha detto...

Inettissima a rapporto.

Il nostra Calendario dell'avvento, per dire, è sempre lo stesso da 6 anni, e per giunta ce l'hanno regalato, sennò io neanche sapevo che esisteva :-P

Anonimo ha detto...

Io sono la più inetta fra le inette. Vedo le altre donne della mia età e mi sento sempre indietro. Ma come cacchio fanno?

Le invidio anch'io, in realtà. Ma solo per un attimo.
Poi faccio spallucce. E fancù.

Avrò altre doti... :-)

Anto.

Lex ha detto...

Puoi sempre fingerti superiroe e dire che, in quanto giovane imprenditrice, non hai tempo per la cucina e il bricolage (che invece ti piace da matti).

Susibita ha detto...

Velma/Gemini/Anto: benvenute nel club.

Lex: ennò, non funziona! perchè queste odiosisisme creature hanno lavori e figli pure loro! Io davvero non so come facciano.
Comunque non ho mai detto ceh non mi piace, ma che mi va sempre in vacca e su questo ne dovrai pur convenire.
Ho ritrovato delle robe che avevo fatto all'università, dei cosi col cernit: sono talmente brutti, ma talmente brutti che non riescoa capacitarmi di come possa averli regalati in giro. Solo mia madre ancora tiene un'angioletto sull'albero. Ha la faccai da Bruno Vespa. Può sempre dire che gliel'ho fatto a 5 anni, non 25.

Lex ha detto...

Tua madre non è l'unica: io ho ancora un tuo alberello di Natale sul portamatite, e non mi sembra così male.

Susibita ha detto...

Lex: mio caro amico, è per cose come queste che ti voglio bene. Ma perdonami: non per offendere il tuo senso estetico, ma che tu lo trovi "niente male" non mi rassicura per niente. Te ne sono grata, ma davvero: facevano cagare.
Però erano fatti con tanto ammmore, sappilo.

Castagna ha detto...

Ahahhahahaaaaaa ti adoro. Sei la benvenuta, a casa mia per Natale: ci sediamo per terra, i biscotti li diamo al cane direttamente, non si fa l'albero perchè i gatti lo devastano, e il bicarbonato lo metto via io da Magù e da Nina, ma solo perchè ho l'ansia delle intossicazioni. Da me non si fa niente di così industrioso, io lavoro a maglia anche d'agosto ma non significa, in cucina e in tantissime altre cose sono una sfigata. Senti, volevo aprire (giuro che l'avevo iniziato) un blog sulle unhandy housewives, cioè su quelle come me e te. A quattro mani? potremmo metterci questo post come inaugurazione.

Susibita ha detto...

Castagna, io a 4 mani con te ci scriverei anche la lista della spesa. dimmi solo come e dove.

PdC ha detto...

Qualcuna lo dovrà pur fare outing qui. Io adoro fare i biscotti e mi vengono pure bene!

Susibita ha detto...

Vedi pdc, non e' che te ne devi vergognare eh. sono io l'inetta :). mi stai in po' sui maroni ma siine fiera ;).magari -ecco- passami qualche biscotto.

laChiari ha detto...

Presente! Non arrivo mai in fondo ad una minchiazza io! Ah all'autogrill ho preso 2 cochecole per avere 4 palle cocacola per l'alberello. altrochè biscotti fatti in casa...

Livia ha detto...

Inetta, accidiosa e specializzata in ricette made by Findus presente.
Non ho neanche fatto l'albero: e sti caxxi. Per fortuna anche mio figlio se ne frega altamente :)

SuSter ha detto...

Eccomi! Hai visto che siamo in tante? Solo che magari, intimidite dalle meraviglie postate da altre su luminosissimi fondali bianchi, o al massimo uno sfuocato che lascia intravedere fenomenali addobbi natalizi rigorosamente homemade, ci ritiriamo in silenzio e facciamo finta di andare in letargo almeno fino al periodo post-natalizio.
Poi ci sono quelle che non si arrendono, tipo la sottoscritta, e a rischio di eterna e perpetua derisione, continuano a pubblicare le loro cagate di aborti casalinghi senza alcun pudore per la -pessima- qualità fotografica.
La fregatura è che le superblogger strabrave, riescono davvero a convincerti che anche tu puoi farcela, sì sì, anche tu se ci provi riuscirai, basta volerlo, basta crederci davvero, con tutto il cuore, finchè lo spirito natalizio non si sarà impossessato di te modello esorcista. Tutto ciò mi ha portato a imbarcarmi nella seconda impresa più assurda della mia vita: realizzare un calendario dell'avvento per mia figlia con sacchetti di stoffa . Un work-in-progress che forse non vedrà una conclusione prima dell'imminente fine del mondo...

Susibita ha detto...

Donne, tutte (ma pure uomini, se vi faceste avanti): mi date grandi soddisfazioni.

Marzia ha detto...

Ti leggo silenziosamente da un po' ma questa volta non posso esimermi, io sono decisamente inetta! Anche manualmente incapace e priva di fantasia. Devo fare un dolce per Natale e mi sento già male. Con mio figlio mi butto sugli esperimenti scientifici perché non riuscirei mai a creare niente, per i biscotti ci pensano le nonne ... Quest'anno ho l'albero blindato causa adozione gatto rampicante quindi non mi sento in colpa per la mancanza di addobbi fatti in casa ma non reprimo l'invidia per chi posta ogni genere di manicaretti e/o lavoretti dall'aspetto meraviglioso.
Ho riso tanto con questo tuo post, molto liberatorio. Grazie!

Castagna ha detto...

http://unhandyhousewife.blogspot.it/ eccoti servita, se vuoi partecipare...

Susibita ha detto...

Mrzia: benvenuta! felice di essere stata liberatoria, non sai quanto sia utile anche per me ritrovarmi nei vostri commenti!

Castagna: mi nega l'accesso perchè non autorizzato =(. Ho resettato telefono e perso tuo numero, mi scrivi mail con tuoi contatti? Grazie per la bella idea!!!!

Federica B ha detto...

Mamma che ridere!!!e vero ho moltissima fiducia in te ;) almeno ho fatto la felicità di Mr.googhi :D

Anonimo ha detto...

ahahahah ti adoro! buon natale!!
e.