14 settembre 2011

Se quello non smette di piangere io non reggo lo stress.

Telefonata 1: Susibita - Nonna Oroscopo

"Ciao, l'hai sentita?"
"Sì, poco fa"
"Che dice-che dice?"
"Il solito, mà. Non mi mettere l'ansia"
"Io lo sapevo che doveva restare con me. L'avevo detto io. Probabilmente sono delle incapaci."
"Non dire idiozie mà, sono professioniste, sanno quello che fanno, ci vuol solo pazienza."
" Un bambino più grande, grosso e antipatico gli ha rubato la palla. Che stronzo."
"Mamma!! Ma sono bimbini, perdiana! un po' di tolleranza..."
"Gli ha anche dato una sberla, l'ha colpito di proposito, il mio amoruccolo."
"Gambizziamolo."


Telefonata 2: Susibita - Sorella Subly

"Ciao, come va?"
"Una tragedia, sono arrivata ed era in lacrime, completamente fradicio di sudore. Uno strazio."
"Ma stai tranquilla, vedrai che si risolve, è solo un po' di ansia da separazione, poi ci si abituano."
"Tu dici?"
"Certo. Cerca anche sui libri, che ne so, ci sarà scritto qualcosa su come gestire queste situazioni, no? Prova internet,  qualche forum specializzato."
"Tata Lucia nisba. Non ne parla. Infingarda."
"Ecco qua...allooora...crisi del distacco...ecco vediamo...inserimento al nido...hum...possibili scompensi alimentari..."
"Addirittura?"
"Disturbi del sonno..."
 "Pure?"
"Terapie di psicologia evolutiva..."
"Stai scherzando..."
"...psicofarmaci..."
"...oddìo..."
"Sì, ma stai tranquilla, eh?!"

Tichitichi è disperato. Non ne vuole sapere.
La compagine femminile della famiglia la sta prendendo con un tantinello d'ansia.
A nulla valgono le mediazioni del padre.
"Ma tu che ne vuoi sapere? al nido ce lo porto io ogni mattina. E' me che guarda con la faccia spiaccicata sul vetro come una mosca."
"C'ha ragione lei. Tu che ne vuoi sapere? Sei proprio un uomo..."
"Sì ma lo conosco, è mio figlio..."
"Che c'entra adesso, scusa?"
"..."

A nulla quelle dello zio (Papone).
"Non è che la state prendendo un po' troppo pesante? Trasmettete ansia, lui ne risente, poverino."
"Non siamo affatto ansiose, qui c'è un problema oggettivo. Cosa ne vuoi sapere tu? Sei proprio un uomo...passami un'aspirina, dai. DDDìììo che cerchio alla testa...".

Ricoverateci.

7 commenti:

Lex ha detto...

Gli uomini dimenticano sempre che non contestare le fissazioni maniacali femminili è un ottimo sistema per vivere a lungo e in salute.

Susibita ha detto...

Lex: "Fissazioni maniacali femminili" . Dimostramelo.

El_Gae ha detto...

Mamma che ansia, fra due settimane inzio l'inserimento al nido dei gemelli...

Susibita ha detto...

El Gae: coraggio, vedrai ceh andrà tutto ok. Mio nipote è una capatosta, non tutti hanno questa reazione.
Tipo magù è passato via abbastanza liscio.
Ecco, mò mia sorella legge sto commento e mi chiama per insultarmi.

Velma ha detto...

@sorella di Susibita: leggendo questo post rivivo il dramma del suo (nostro) inserimento al nido...durato oltre un mese!...dramma appunto! In realtà non si è mai inserita, ma è stata solo costretta ad andarci per un anno!
che madre snaturata sono stata!!!!!!
giuro che non lo faccio più!
cmq...per la cronaca...alla scuola materna tutto è cambiato e ho realizzato che non ero io, non era mia figlia, non era la sua tenera età...era l'asilo nido!

Susibita ha detto...

Velma: ciao, benvenuta =).
Grazie per la tua esperienza...credo che a Sorella Subli siano diventati i capelli bianchi ;D!

Giulia ha detto...

Devo dire che effettivamente la struttura conta... vedi Bubino che non ha fatto una piega in un asilo che non è lo stesso dove andava la Bubi (che dopo un po' si è inserita, ma è stato un processo luuuuuungo e molto doloroso)