8 giugno 2011

Ginger Girl

Lei è una rossa, occhi dolci variegato nocciola.
Se ne sta là seduta come fosse al centro del mondo.
Quando si alza è perchè lo ha deciso lei, non perchè lui la stia chiamando da venti minuti.

Lei gli ruba il giocattolino di plastica.
Si lascia rincorrere. Per un minuto, circa.
Poi si risiede e lo ignora di nuovo. Per il successivo quarto d'ora.

Lui è un maschio, ed è semplicemente quello che è un maschio davanti a una rossa-occhidolci-variegatonocciola-chegliruba-ilgiocattolino.
Un idiota.
In questo momento ti venderebbe per mezzo cammello, il deficiente.
Lo guardi impetosita, cercando col lumicino un residuo di dignità nei suoi occhi, qualcosa che non ti confermi l'ovvio, quello che già sapevi, che sai da sempre.
Lui ti restituisce quello sguardo un po' mortificato e molto imbecille, che ci posso fare? è più forte di me.

Finchè a un certo punto tutta la manfrina finisce perchè il babbo viene a riprendersela.
E sta a te prepararti a consolarlo mentre lei sale sulla macchina senza neppure voltarsi, quell'altro stagliato sulla soglia, struggente come Albano Carrisi al Festival.
Imbarazzante.

Adesso sei qui a fargli i grattini dietro alle orecchie, a sussurrargli dai, ma che ti frega? non sa quello che si perde. Quella è una che se la tira, non perderci tempo.
Lui ti guarda con quegli occhi languidi, un po' umidi, piazzando la testina sulla tua coscia.
Mentre batte la coda sul pavimento, piano piano.

5 commenti:

emanuelas ha detto...

ahahaha pensavo fosse magù... che tenerone..

iviaggidimaya ha detto...

Purtoppo il manto rosso è attraente ossessivo... in tutte le specie viventi.... Ne so ben qualcosa io... Mammapappa mi fece perdere la testa con la sua chioma rossa... e ora è peggio che mai! :P

Susibita ha detto...

E.: sì, Googhi è un romanticone. Oltre che anche un po' xxone. Ma che ci vuoi fare, è maschio.

Max: evviva Mammapappa ginger allora=D!

mammaanatroccola ha detto...

anche io pensavo si trattasse di Magù innamorato!!!

però che dolcezza lo stesso!

Susibita ha detto...

Non che mi aspetti qualcosa di diverso, sempre maschi sono...