14 novembre 2011

Una domanda

Tu che vai a dormire stringendo tra le mani i gusci vuoti delle chioccioline.
Tu che rubi il mio reggiseno dalla cassettiera, te lo avvolgi intorno alla testa e poi balli al centro del tappeto come un vecchio ubriacone russo deluso dalla Perestroika.
Tu che ti metti in posa marziale molleggiandoti sulle ginocchia mentre fendi l'aria vibrando colpi col cucchiaio.
Tu che all'asilo sei caduto dalla sedia e hai battuto l'occhio, ti abbiamo portato al pronto soccorso e dall'oculista ma non avevi nulla a parte che adesso c'hai un occhio che sembri Rocky Balboa. Tu che hai fatto tutto da solo.

Una domanda: ti sembri uno normale?


11 commenti:

Tabata Potter ha detto...

...mi piace quello che scrivi e come lo scrivi :-)

Lex ha detto...

Ti sembri uno normale?
No, e con questo?

iviaggidimaya ha detto...

Accidenti. E' entrato nella fase aspirante kamikaze?

Susibita ha detto...

Tabata: grazie, è molto consolante =).

Lex: no niente, era per dire. Io poi lo so che dovrei stare zitta, perchè i geni son geni.

Max: tu che dici? =(. Argh.

El_Gae ha detto...

Da vicino nessuno è normale

Normale è solo ciò che non conosci.
Augh! ho detto

Susibita ha detto...

El Gae: grande capo papo seduto. Recepito.;D

the pellons' ha detto...

Forse non sarai "normale", ma proprio per questo ci piaci.

Giulia ha detto...

Dalle nostre parti si dice: Se no i xé mati no li volemo :) :)

laChiari ha detto...

ahahhaha =)

Oddio... mi devo aspettare di tutto quindi... =)

Chiari

Susibita ha detto...

Chiari: ciao ! benvenuta =).
No, ti devi aspettare "di più" ;D!!

Susibita

emanuelas ha detto...

:-) anche il mio ne fa di queste.. :)
ma lui è il funfùppanda quindi..
mitico magù ;)