21 febbraio 2011

Effetti collaterali

"Allora? come va?"
"Eh, che vuoi...manco a dirlo: febbre, nausea, mal di pancia, tosse e altre delizie. C'ho i solchi del passaggio stanza-bagno, bagno-stanza, ti dico solo questo."
"Il dottore che dice?"
"Che è un classico, alla terza settimana di nido"
"MMm. Ma lui come sta?"
"Benone. Mò piglio un'aspirina e vado a prenderlo alle 13..."

Così è: Magù va, s'appiccica le peggio schifezze, torna a casa, esterna qualche passeggero segno d'insofferenza nei giorni successivi, nel frattempo a sua volta generosamente m'appiccica per benino.
Io... che dire?
'Na roccia, praticamente.
Mi nutro di pastina in brodo e limonata.
Lascio aperta la porta del bagno per non avere ostacoli nel mezzo.
Stramazzo e attendo i monatti.

Papone è al nord.
Nonna Oroscopo colpita e affondata pure lei.
Sorella Subli con nipotino Tichitichi tengonsi saggiamente a distanza.
Ne resterà solo uno: lui.
Il perfido untore mangiabanane.

7 commenti:

emanuelas ha detto...

untore mangiabanane.. un mito!!
:D
povera Susi, non temere.. ti farai gli anticorpi anche tu hihihihi...
e

Susibita ha detto...

Hai capito com'è andata? per 7 mesi s'è scolato i miei anticorpi: adesso lui le passa liscio, a me m'ammazzano i peggio virus dell'universo.
Ca c'est terrible...

Susibita

Federica ha detto...

mmm...untore mangiabanane, fantastico. Certo che prendere l'influenza è un conto, ma associata al virus intestinale deve essere una battaglia... potessi fare ammalare così il mio capo ne sarei felice :D
Un bacione e cerca di rimetterti (e se ti serve puoi provare il PERIDON, quello non sbaglia mai,ti rimette subito in sesto).

Giulia ha detto...

Oh, poverini, che battesimo del fuoco... per tutti e due intendo! Tieni duro tieni duro, i monatti arriveranno presto :) :)

Susibita ha detto...

Fede: basta che mi presenti il tuo capo, poi ci penso io, degna madre dell'untor-mangiabanane.

Giulia: tu mi avevi avvisata...

Lisa ha detto...

Oddio, non pensavo che fosse così drammatica la situazione! Ma dove risiede esattamente la convenienza del nido? Paghi per avere il tempo di ammalarti?
Un abbraccio unto

Susibita ha detto...

Lisa: la convenienza risiede nel fatto che dale 8 alle 12.30 sono alla scrivania senza nessuno intorno e riesco a lavorare concentrata.
Tra un fazzoletto e l'altro, voglio dire.