12 marzo 2015

La notte, in Thailandia.

"Mammaaaaa!!"
"Puffpuff-pantpant- Oggesùbeataclotidle, che c'è? stai male? che c'è??"
"Devo dilti* una cosa impoltantissima!"
"Dimmela, che la voglio sapere."
"Senti qua: quando noi siamo nel zorno, in Thailandia dormono."
"A-ha. Occchèèi..."
"Capissi? i Thailandiani dolmono adesso!"
"Thailandesi."
"Sì, thailandesi."
"E' per via di quella storia che ti raccontavo l'altra sera, ricordi? la terra che gira attorno al sole e anche attorno a sè stessa, ed è pure un po' storta."
"E' affassinante."
"Cosa? la rotazione terrestre?"
"No. La notte. La notte, in Thailandia. Affassinante."






*stiamo faticosamente cominciando ad arrotare le erre, mesi fa sarebbe stato direttamente"dìtti". ora c'è la vaga percezione di due lettere distinte.

4 commenti:

SP Morelli ha detto...

Affascinante sì la notte ... Non solo in Thailandia .. Anche in Italia ... Se si riuscisse a dormire !! Bacione Sabri

Lex ha detto...

Io non sono ancora sicuro di averla capita bene quella storia.

Gabriella Carofiglio ha detto...

come lo capisco...sti giorni che mio marito è in nuova zelanda, avanti 12 ore, ci penso spesso...diglielo che in nuova zelanda vanno a letto quando noi ci svegliamo (cioè noi ci svegliamo quando loro stanno andando a dormire...:-| )

D'Erica ha detto...

:D Quanto è bello lui