25 agosto 2011

Al banco del pesce

Lei è una signora che si dà un certo tono, anche ora che sta in fila col tailleur di lino, il sandalo di cuoio, le unghie pittate e il capello cotonato.
Una di quelle che stanno attente alla linea, comprano cosmetici naturali e fanno cure termali bio-ayurvedico-rigeneranti due volte l'anno.
Una di quelle abituate a sentirsi dire "Cava ma che dici, non li dimostvi affatto."
Una che sta sui 50 ma che si compiace di far credere che invece è sui 40.


"Gno-gna?".
"...". Gelo.
"Gnogna??".
"...". Tremolìo del labbro inferiore.
"Gno-gna!! AH-ah!!"
Ditino grassoccio puntato.


Lei voleva solo fare la spesa.
Ora è una donna distrutta.

7 commenti:

El_Gae ha detto...

Pensare che, a volerselo godere, sentire chiamare Nonna dovrebbe tirare su più del Botex

Susibita ha detto...

Il suo livello di goduria era pari a quello del calamaro sul banco frigo, invece.
Povera donna.

Giulia ha detto...

Estiquaatsi. Un filino mi offenderei anch'io se Magù mi desse della nonna. Figurati poi se avessi speso una mezza milionata in cure estetiche. Questi bimbi terribili. Non sanno proprio chiudere la bocca.

Susibita ha detto...

Ma infatti guarda, quella poveraccia ha tutta la mia solidarietà.
Poi intendiamoci: davvero avrà avuto massimo 50 anni, non ce l'aveva proprio la faccia da nonna.
Chissà ceh cacchio gli passa nella testa a mio figlio quando mi fa fare ste figure...

El_Gae ha detto...

Cmq, mia suocera a 50 anni era già nonna.
E ne conosco anche di più giovani

Lex ha detto...

Se vorrà avere un'esistenza serena, Magù dovrà imparare presto a mentire sempre e comunque in materia di età femminile.

Federica B ha detto...

La voce dell'innocenza....